Palermo, City Group un mese dopo

02.08.2022 07:55 di Claudio Puccio   vedi letture
Palermo, City Group un mese dopo
TuttoPalermo.net
© foto di Rosario Carraffa/TuttoPalermo.net

Malgrado le trattative andassero ben spedite da settimane era il 1 luglio quando iniziò a spargersi la voce che l'accordo tra Dario Mirri e il City Group per la vendita della Società rosanero era stato sancito dalle firme. Poche ore dopo il Palermo annunciava che il lunedì successivo, il 4 luglio,ci sarebbe stata la conferenza di presentazione. É passato praticamente un mese da quel giorno, un periodo breve per un progetto a lungo termine ma che ci permette di tirare le prime somme. Il gruppo ha sicuramente un modus operandi ad oggi unico nel mondo del calcio, una strategia paragonabile a multinazionali di altri settori dove tutto viene calcolato nei minimi dettagli pensando sempre ai risultati negli anni e non nell'immediato. D'altronde in sede di presentazione è stato detto più volte che l'obiettivo della Serie A deve essere raggiunto gradualmente. Chi si aspettava acquisti roboanti in stile Manchester City (noi di TuttoPalermo.net avevamo detto più volte che non sarebbe stato così) è rimasto finora deluso ma sono arrivati acquisti mirati e di prospettiva. La cosa che più salta all'occhio è ovviamente la mancanza dell'allenatore a 11 giorni dall'inizio del campionato. Non è colpa della Società se Silvio Baldini si è improvvisamente dimesso ma sicuramente il tempo che il quartier generale si sta prendendo per decidere la nuova guida tecnica costituisce un unicum nel panorama calcistico internazionale, proprio a dimostrazione del fatto, già sottolineato, che ogni decisione viene ponderata guardando al lungo termine. Bisognerà abituarsi a tutto questo sperando che i risultati sul campo mettano tutti d'accordo.