Palermo, Filippi: "Chi sono i punti fermi? Ecco i nomi. Non vedo l'ora di iniziare"

14.06.2021 10:35 di Davide Raja   vedi letture
© foto di Rosario Carraffa/TuttoPalermo.net
Palermo, Filippi: "Chi sono i punti fermi? Ecco i nomi. Non vedo l'ora di iniziare"

Giacomo Filippi, tecnico rosanero, ha tenuto una conferenza stampa insieme al direttore Renzo Castagnini. Ecco le sue parole raccolte da TuttoPalermo.net: "Ringrazio la proprietà ed il direttore Castagnini per la fiducia concessa e ribadita. Per me è un onore ripartire da questa panchina e siamo pronti a dare di più sia dentro che fuori dal campo. Siamo consapevoli di avere tre quarti di squadra già collaudata e ci manca poco per raggiungere grandi obiettivi. Non bisogna tralasciare nessun aspetto e bisogna capire che il lavoro è l’unica medicina per raggiungere i risultati posti. Sarà una squadra competitiva che lotterà fino in fondo per dire la sua. Bisogna intervenire su alcune lacune per gestire meglio l’annata ma per il resto io prendo sempre quello che succede di petto, quindi anche in questa occasione sono pronto ad immergermi. Non vedo l’ora di iniziare. Anche in base alle caratteristiche dei giocatori ripartiremo. A centrocampo possiamo variare. Il colloquio con il presidente? Abbiamo parlato delle responsabilità ed io sono ben felice di occuparmene. Iniziare da zero? Per me è come un continuo, uno sviluppo. Ci siamo già riuniti con tutti i componenti dello staff per pianificare nei dettagli tutto quello che ci sarà nel ritiro, non solo sull’aspetto campo. Da ogni particolare dobbiamo racimolare ogni punto per migliorare. Lucca? Per ora ce l’abbiamo, dopo il mercato si vedrà. Dobbiamo completare l’organico cercando di essere competitivi numericamente in tutti i reparti. Considerando i giocatori che sono andati via cercheremo di completare il mosaico e per non avere sorprese poco gradite nel corso dell’anno. I punti fermi della squadra sono i giocatori sotto contratto che sono stati una base solida. Faccio nomi: Accardi, Silipo, Odjer, Luperini, De Rose, Valente, Lancini, Peretti, Pelagotti e scusate se me ne dimentico qualcuno. L’organico sarà completato con l’aiuto del direttore. Abbiamo condiviso tutti gli obiettivi ed il programma. Sarà un lavoro di sacrificio e sofferenza".