Palermo, Filippi: "Nessuno ci considera concorrente del Bari? Meglio, così lavoriamo tranquilli!"

20.11.2021 16:38 di Davide Raja   vedi letture
Palermo, Filippi: "Nessuno ci considera concorrente del Bari? Meglio, così lavoriamo tranquilli!"
TuttoPalermo.net
© foto di Rosario Carraffa/TuttoPalermo.net

Giacomo Filippi, tecnico rosanero, ha rilasciato alcune parole al seguito della vittoria per 3-0 contro la Paganese. Eccole raccolte da TuttoPalermo.net: "Abbiamo fatto una buona partita come tante altre. Cosa ci manca? Mi viene difficile dirlo oggi. Ho una squadra completa che lavora bene e ho trovato in campo ben 24 leader. Tutti devono essere parte importante di questo gruppo. Ogni partita è diversa dall'altra. Siamo partiti forte come spesso facciamo e oggi l'abbiamo fatto con molta insistenza. Passano i giorni e i giocatori si conoscono sempre meglio, dato che non è un gruppo collaudato da anni. L'affiatamento tra i due attaccanti di oggi è da notare, così come le prestazioni di Dall'Oglio e Valente. Accardi è da una settimana che si allena bene ma ha sofferto per tre mesi e mezzo lontano dal campo, lui che ha i colori rosanero nel sangue. Floriano, così come tutti coloro che non stanno giocando, è importante per noi e continuerà a dare tanto. Abbiamo bisogno di tutti. Mauthe è un ragazzo che sta crescendo e si sta allenando bene, farlo entrare è stato un premio. Stasera mi riposo? No, mi vedo Avellino-Picerno. Loro hanno cambiato allenatore e saranno i nostri prossimi avversari. Lunedì riprenderemo di nuovo a ritmi alti, senza abbassare la guardia perché siamo sempre obbligati a vincere. Le critiche le accetto ben volentieri, tanto vado sempre dritto per la mia strada. So che margini di miglioramento hanno i miei ragazzi. Pensiamo di essere bravi quando riescono le cose che proviamo ma poi esageriamo. Sono consapevole che il lavoro è quello giusto. Odjer? Noi non abbiamo un playmaker vero e proprio ma allo stesso tempo ognuno lo può fare (dei centrocampisti). L'importante è la solidità e lavorare ognuno per l'altro. Cinismo? Dobbiamo effettivamente concretizzare di più. Fiato sul collo al Bari? Noi fin dall'inizio abbiamo detto di essere competitivi. Nessuno ci considera rivale del Bari? Meglio! Vuol dire che possiamo navigare tranquilli. Perrotta ha fatto bene come gli altri difensori. Chi è subentrato ha fatto la differenza. Marconi? Lui è stato bravo a trovare il giusto equilibrio. Ci garantisce concretezza e solidità. Tutti i difensori sanno fare il loro dovere. Non tralasciamo nulla".