Palermo, Kanoutè: "Focalizzato da tempo sui rosanero. Ruolo? Davanti posso giocare ovunque"

25.09.2020 16:35 di Aldo Sessa   Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
Palermo, Kanoutè: "Focalizzato da tempo sui rosanero. Ruolo? Davanti posso giocare ovunque"

Mamadou Kanoutè è intervenuto in conferenza stampa per la sua presentazione con la maglia del Palermo. Ecco quanto raccolto da TuttoPalermo.net:  "Catanzaro fa parte del passato. Voglio dare il massimo e dare tutto a Palermo. Da quando ho trovato l’accordo mi sono subito focalizzato su questa squadra. E’ un grande onore essere qui, la concorrenza può fare solo bene, non mi spaventa. Io sono pronto al 100%, ma l'ultima settimana non ho fatto allenamenti per tanti motivi. Comunque il mister sa se sono pronto. Io mi alleno tutti i giorni per migliorare a livello personale. Ruolo? Sono nato come esterno, ma davanti posso giocare ovunque. Dipende dal mister, dove mi vuole utilizzare. Dovrei migliorare di più sotto porta, devo fare sicuramente meglio su questo aspetto. Sto in Italia da 10 anni, la mia famiglia è a Roma. Adattarsi per me è molto importante, con la lingua ho cercato di fare il massimo per integrarmi. Vuol dire che ti sei adattato. Un modo di comunicare con la gente. Mi fa piacere che l'abbiate notato. Oltre al Palermo c'erano altre squadre, ma quando ho saputo dei rosanero non ci ho pensato due volte. La piazza la conosciamo tutti, è conosciuta a livello mondiale. Per quasi tutti i giocatori è una grande piazza. Solo dai giocatori che sono passati da qui, Dybala, Toni, Vazquez, si capisce la storia del club. L’obiettivo è raggiungere la Serie B con la squadra, poi in Serie A, stiamo parlando di una piazza che dovrebbe andare lì dove merita. Poi mi piacerebbe arrivare in A qui. L’obiettivo playoff si raggiunge con la perseveranza, la qualità non basta. Mi ispiro a Jay-Jay Okocha. La trattativa è durata un mese tra me e il Palermo. Dopo aver raggiunto l’accordo c’è stato un momento di blocco con il Catanzaro, ma per fortuna adesso sono qui. Auteri al Bari? Un allenatore molto importante per me, mi ha fatto migliorare moltissimo. E’ sicuramente un’arma in più per loro. Magari quando andiamo lì segno due gol. Il mio obiettivo è di fare il meglio partita dopo partita, i gol arrivano in base a quello che fai. L'importante è il bene della sqaudra".