Palermo, Pergolizzi: "Queste partite fanno parte del calcio. Andiamo avanti, la strada è lunga"

17.11.2019 17:32 di Aldo Sessa   Vedi letture
© foto di Gabriele Di Tusa/TuttoPalermo.net
Palermo, Pergolizzi: "Queste partite fanno parte del calcio. Andiamo avanti, la strada è lunga"

Rosario Pergolizzi, allenanatore del Palermo, ha parlato al termine del pareggio per 0-0. Ecco quanto raccolto da TuttoPalermo.net: "Credo che la squadra abbia fatto una buona prestazione, ha cercato di creare ma la Palmese ha fatto la sua partita chiudendosi bene. Nel secondo tempo potevamo fare gol, ci abbiamo provato ma queste partite fanno parte del calcio. Abbiamo preso un punto ma di queste partite ne verranno. Gli infortuni avvengono, dobbiamo rimboccarci le maniche e chi ha giocato meno avrà più spazio. Quando trovi una squadra chiusa come oggi non è facile, Felici se per ora non sta giocando è perché non ha la forma ottimale. Ho fatto entrare Rizzo Pinna e ha giocato bene. Forse oggi di tutte le trasferte fatte è stata la migliore, ci è mancato solo il gol. Loro non hanno mai tirato in porta. I giovani è normale che devi cambiarli per motivarli, hanno alti e bassi: oggi è toccato a Kraja ad esempio, ma toccherà anche agli altri. Palmese? Loro avevano la rapidità di ritornare e di mettersi subito a cinque non lasciando mai spazi laterali e abbiamo avuto difficoltà, nel secondo tempo li abbiamo messi in difficolta proprio nelle ripartenze ma sono stati bravi a stare comunque ordinati. Nelle ultime partite hanno fatto qualche punto, ha dei margini di miglioramento. Giocare in un campo come quello di oggi facilita maggiormente squadre chiuse dietro e Venuto è un tecnico capace, sono sicuro farà bene. Quello di oggi è un pareggio che prende maggiore risalto perché viene da una sconfitta: se avessimo vinto la scorsa gara avrebbe avuto un impatto diverso. Crivello e Lancini assenti alla prossima? Sono fondamentali nel nostro gioco ma abbiamo Accardi e Peretti, soprattutto dobbiamo sempre giocare da squadra. Giocheremo partite a chi segna di più. Dopo che fai dieci vittorie consecutive è normale che perdete ti toglie terreno sotto i piedi. Andiamo avanti, sappiamo che è lunga e dura ma con il lavoro sono sicuro che raggiungeremo l’obiettivo di vincere il campionato".