Palermo, Ambro: "Mi sono sentito preso in giro"

06.08.2020 07:36 di Claudio Puccio   Vedi letture
© foto di Rosario Carraffa/TuttoPalermo.net
Palermo, Ambro: "Mi sono sentito preso in giro"

Danilo Ambro non farà parte del Palermo targato 2020/2021. Al centrocampista palermitano era stato offerto un periodo di prova in ritiro senza alcuna garanzia su un futuro contratto. Intervistato dal Corriere dello Sport Ambro ha commentato la situazione, ecco quanto evidenziato da TuttoPalermo.net: "Ho disputato una stagione positiva, penso che la Società abbia capito che calciatore sono. Non c’è nient’altro che mi freni. Non mi aspettavo un trattamento simile, mi sono sentito preso in giro. Dopo dieci anni nel settore giovanile e, soprattutto, dopo che Foschi lo scorso anno mi aveva fatto firmare un contratto pluriennale da professionista. L’anno scorso sono andato in prova alla Juventus U23, ma ci stava. L’esperienza è stata formativa e costruttiva. La mia non è paura di non farcela, sono convinto delle mie possibilità e voglio poter giocare le mie carte senza pregiudizi da parte di nessuno. Poi subentra anche una questione di dignità professionale e di rispetto. Non so cosa abbia pensato Luca Ficarrotta, che si è comportato come me, di certo non mi aspettavo che finisse così. A Palermo ho fatto l’anno più bello della mia vita, una scelta che ripeterei mille volte. Spero un giorno di poterla rivivere. Giocare con questa maglia suscita emozioni indescrivibili. Non voglio che passi un messaggio sbagliato, ho letto tante notizie in merito. Per questo ho voluto parlare e chiarire la situazione, per far capire alla mia gente la verità".