Palermo, Boscaglia: "Chi mi vede lontano dalla società non vuole bene ai rosanero"

17.10.2020 11:50 di Davide Raja   Vedi letture
Palermo, Boscaglia: "Chi mi vede lontano dalla società non vuole bene ai rosanero"

Roberto Boscaglia, tecnico rosanero, è stato intervistato in conferenza stampa alla vigilia del match fuori casa contro il Bisceglie. Ecco le sue parole raccolte da TuttoPalermo.net: "Bisceglie è una squadra classica della categoria col giusto mix di giovani e meno giovani interessante, abituata a questo campionato e l'ha dimostrato in queste prime partite. Il campo non sarà perfetto quindi aspettiamoci una partita sporca. Bucaro è un amico ed un ottimo allenatore quindi non posso che parlare bene di lui. La squadra sarà ben messa in campo e assolutamente pronta per affrontarci, così come lo sarà la nostra. Abbiamo diversi giocatori indisponibili ma stiamo prendendo forma anche da un punto di vista fisico. Indipendentemente dal risultato, noi siamo consapevoli della nostra forza. Giocare tante partite ravvicinate ci farà capire chi sarà in grado di gestire i 90 minuti. Tutte le partite non sono da sbagliare e non posso guardare a lungo termine, sarà sempre il campo il giudice supremo. Non dobbiamo pensare a quelle che sono davanti perché noi siamo una squadra che si deve riprendere e che deve dimostrare di non essere quella delle prime partite. La nostra classifica non deve essere questa ma ricordiamoci dei giocatori arrivati all'ultimo. Guarderemo una partita alla volta. Somma, Palazzi e Marconi domani non saranno disponibili. Bucaro è una persona molto seria e sa di affrontare il Palermo che deve vincere tutte le partite ma sa anche che la sua squadra ha giocatori importanti. Gli altri giocatori che sono arrivati devono riattrezzarsi. Il rapporto tra me e la società è straordinario e assolutamente non da mettere in dubbio. Chi dice che Boscaglia e la società siano lontani forse non vuole bene al Palermo. I tifosi possono andare a vedere gli allenamenti quando lo diciamo noi, non "illegalmente", per questo abbiamo messo un telone che tenga lontano gli occhi indiscreti. Domani giocheremo con la difesa a tre. Almici si sta allenando bene quindi potrebbe anche essere della partita, ancora non so se dall'inizio o alla fine. Floriano può fare sia l'esterno che la seconda punta, decideremo come schierarlo. Noi ricordiamoci che dobbiamo recuperare ancora una partita in casa. Ci dobbiamo mettere in testa che quello che ci sta succedendo sia una parte del nostro processo di crescita. La squadra sta migliorando tantissimo e stiamo abbastanza bene. Bisogna essere bravi a rialzarsi e lavorare con cuore, testa e gambe. Il Palermo non ha avuto difficoltà per il cambio modulo ma bisogna essere bravi, una volta cambiato, a seguire gli avversari ed adattarsi".