Palermo, Boscaglia: "Rispetto all'andata? Loro devono ripartire. Almici e Santana out? Vi spiego"

16.02.2021 14:36 di Davide Raja   Vedi letture
© foto di TuttoPalermo.net
Palermo, Boscaglia: "Rispetto all'andata? Loro devono ripartire. Almici e Santana out? Vi spiego"

Roberto Boscaglia, tecnico rosanero, è intervenuto alla vigilia del match esterno contro la Turris. Ecco le sue parole raccolte da TuttoPalermo.net: "Martin può essere un'idea. Per Santana ho aspettato a lungo che potesse condurre 60 minuti di livello. Dobbiamo vedere di darci da fare a centrocampo. Noi vogliamo vincere la partita di domani e andremo in campo con la consapevolezza di una squadra che cerca il risultato anche attraverso il gioco. La squadra lavora bene ed è convinta, noi continueremo su questa strada. Se avessi la bacchetta magica avrei già risolto tutti i problemi. Dobbiamo toglierci i freni mentali che ci limitano dal giocare bene fuori casa ma ricordiamoci che il campo, inteso come terreno, è sempre diverso sia di condizioni che di dimensioni. Dobbiamo adattarci anche a questo tipo di situazione. Noi ci alleniamo quasi sempre sul campo sintetico, quindi questa non è una scusa. Rispettiamo l'avversario che è tosto, ferito, per cui ci aspetterà una bella partita. Ad Avellino abbiamo fatto una buonissima partita, prendetemi per pazzo. Domani abbiamo la consapevolezza di fare una grande partita. Dobbiamo provare ad essere spensierati in campo. Sarà una partita tosta perché all'andata ci hanno battuti allo scadere e ora vogliono risalire la china. La classifica non deve mai influenzare i giocatori perché ci distoglie dall'obiettivo che è la partita. La classifica è corta e con due vittorie o due sconfitte ti ritrovi molto in alto o molto in basso. Noi sappiamo che i tre punti sarebbero ossigeno puro. Almici rientrerà in gruppo dopo questa partita, questo l'ho concordato con lo staff sanitario, mentre Santana ha avuto un piccolo problema alla schiena ma anche lui tornerà subito dopo. Marconi ha avuto un infortunio al polpaccio ma ha avuto un lungo percorso. Clinicamente è a posto ma stiamo attenti. Noi abbiamo lavorato su situazioni diverse. Loro non si snatureranno, sono molto bravi nelle ripartenze. Non avendo avuto risultati brillanti io penso che dovrebbero essere aggressivi".