Palermo, Filippi: "Fella? Lo accoglieremo a braccia aperte. 3-4-2-1 confermato"

19.07.2021 13:58 di Davide Raja   vedi letture
© foto di Rosario Carraffa/TuttoPalermo.net
Palermo, Filippi: "Fella? Lo accoglieremo a braccia aperte. 3-4-2-1 confermato"

Giacomo Filippi, tecnico rosanero, ha tenuto una conferenza stampa a San Gregorio Magno, luogo in cui si tiene il ritiro della squadra. Ecco le sue parole raccolte da TuttoPalermo.net: "Il viaggio è andato bene e siamo arrivati stamattina come programma. I ragazzi avevano voglia di riprendere e hanno svolto il programma mandato dai miei preparatori per arrivare con una buona condizione. Abbiamo ventisette giocatori ma la cosa che più mi premeva era riprendere con più giocatori possibili della precedente stagione. Ancora manca qualcosa in attacco e a centrocampo ma la società sa cosa ho chiesto. Siamo in totale accordo col direttore quotidianamente, anzi, di ora in ora ci aggiorniamo sul mercato e sulle mie richieste. Ho preteso giocatori di massima disponibilità e che hanno voglia di stupire senza porsi limiti. Trovo un gruppo armonioso che quando inizia l'allenamento non lesina attenzioni ed anzi è sempre in silenzio a lavorare. I ragazzi possono anche divertirsi e liberare la testa. Ho parlato direttamente con i ragazzi che saranno esclusi ma sanno che sono scelte necessarie. Da parte mia hanno la massima disponibilità e li allenerò anche se non saranno dei nostri la prossima stagione. 
Ancora non siamo al completo ma abbiamo una forte base di partenza. I numeri hanno detto che è arrivata al settimo posto. Il mercato non è cosa di poco conto ma spero che arrivino quegli elementi che abbiamo concordato. Per competere con il vertice serve qualcosa in più. Fella è un gran giocatore, se arriverà lo accoglieremo a braccia aperte ma ad oggi non è nostro. Il campionato di C è ostico ed ogni città ha la sua storia, quindi ci sarà da combattere. Lucca? Ho letto della trattativa ma fin quando non è ufficiale io lo convoco e lo alleno, anche se per ora non è tra noi. Se dovesse andare via ci serve uno con la stessa caratura. I nuovi arrivati si sono integrati molto bene e stanno lavorando bene. Il modulo di partenza sarà sempre il 3-4-2-1 perché ripartiamo dagli stessi elementi dello scorso anno. In base a come si svilupperà il mercato potremmo fare dei cambiamenti. 
Il calcio senza tifosi non è la stessa cosa. In quest'anno siamo stati costretti ad abituarci all'anormalità. Vogliamo dare gioie ai tifosi presenti allo stadio che sono sempre ad incitarci come possono anche senza andare allo stadio. Il nuovo capitano? I nomi papabili sono Accardi, Floriano, De Rose ma anche Almici. Non è una scelta che prende sempre l'allenatore. San Gregorio Magno? Ci serviva un posto così tranquillo".