Palermo, Filippi: "Odjer? Non si deve fare condizionare. Marong e Peretti? Il loro momento arriverà"

29.09.2021 20:06 di Davide Raja   vedi letture
Palermo, Filippi: "Odjer? Non si deve fare condizionare. Marong e Peretti? Il loro momento arriverà"
TuttoPalermo.net
© foto di Rosario Carraffa/TuttoPalermo.net

Giacomo Filippi, tecnico rosanero, ha rilasciato alcune parole in conferenza stampa al seguito della partita contro il Campobasso, vinta dai rosa per 3-1. Ecco le sue parole raccolte da TuttoPalermo.net: "La squadra non mi sembra sia arretrata. Ci siamo complicati la vita anche per merito loro. Nel primo tempo avremmo meritato un risultato più rotondo ed i due episodi hanno stravolto il match. Non mi ricordo parate di Pelagotti. Nel primo tempo dovevamo finalizzare molte più occasioni. Brunori? Dal punto di vista psicologico ormai è a posto ma per una questione fisica ho preferito mettere Soleri. La mentalità passa dall'essere incisivi. Fischi perché ho sostituito Silipo? Io devo guardare gli equilibri della squadra, mi serviva un altro centrocampista in quel momento. Lancini? Va rimproverato perché ha rischiato di far riaccendere una miccia dissotterrata. Non possiamo far prendere coraggio ad un avversario alle corde. Cose del genere non si devono rivedere. In fase dinamica siamo stati molto bravi con Floriano e Silipo. Gli attaccanti hanno periodi: alle volte ogni pallone che toccano entra ma altre volte ci provano e ci riprovano senza successo. Brunori, Soleri e Corona si allenano in maniera spettacolare. Rigore? Abbiamo avuto paura, sfido chiunque a non provarla. Ruotiamo completamente i giocatori in alcune zone di campo. Voglio sottolineare la prestazione di Silipo anche in fase di non possesso, spero faccia innamorare i tifosi. Pelagotti? Lo alleniamo di continuo, non so se ha effettivamente sbagliato sul gol. Odjer? Spero non si faccia condizionare. Ha dimostrato di essere un professionista e si è anche scusato nonostante il rosso fosse dubbio. Tutti devono lavorare, sia Marong sia Peretti. Entrambi hanno la mia massima fiducia e quando arriverà il loro momento saranno pronti".